Gulasch

Sarà il freddo, sarà che sono negli ultimi 2 mesi di gravidanza, sarà quel che sarà ma sono entrata in uno stato letargico senza precedenti. Dormirei sempre, il normale abbiocco post pranzo si è tramutato in una dormita pomeridiana e nonostante mi alzi alle 11 del mattino continuo a sbadigliare. L’unica teoria che sono riuscita ad elaborare è che il mio corpo sa che tra non molto non si potrà più permettere di dormire come un adolescente dopo una serata in discoteca e quindi sta cercando di accumulare il maggior numero di forze per affrontare poppate notturne e privazione del sonno.

Quello che è sicuro è che questo freddo favorisce le pennichelle e per combatterlo non c’è niente di meglio di un bel piatto di gulasch fumante. Questo secondo di carne ha una preparazione non velocissima ma davvero semplice, in pratica fa tutto da solo, deve solo cuocere per qualche ora. L’altro aspetto positivo è che potete prepararlo anche con un paio di giorni di anticipo e scaldarlo al momento di servirlo perchè più se ne sta a riposare col suo sughino più sarà morbido e insaporito.

Vi chiedo scusa per la qualità dell’unica foto che ho fatto ma era buio, non mi avete ancora regalato un corso di fotografia e avevo così fame che non ce l’ho fatta a stare 20 minuti alla ricerca della giusta angolazione.

gulasch

INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE:

1 kg di carne di manzo (io ho utilizzato il muscolo)

1 cipolla

vino rosso

2 cucchiai di aceto di vino rosso

brodo

paprica in polvere

cumino

maggiorana

alloro

2 spicchi d’aglio

olio

sale e pepe

PREPARAZIONE

Tagliate la carne a dadoni come fareste per lo spezzatino.

Tritate finemente la cipolla e fatela soffriggere con un po’ d’olio in una pentola capiente. Aggiungete la carne e fatela rosolare bene, quindi bagnate con una spruzzata di vino rosso e l’aceto. Salate, pepate, aggiungete un paio di cucchiaini di paprica in polvere (anche di più se come me la amate molto), qualche mestolo di brodo caldo e lasciate stufare per un paio d’ore. Date un’occhiata ogni tanto e se si dovesse asciugare troppo bagnate con altro brodo.

A fine cottura profumate con una foglia di alloro, un po’ di cumino, di maggiorana e l’aglio tritato.

Servite ben caldo con polenta o puré di patate.

Buona serata amici!

5 commenti
  1. Aggiunta alle ricette Francy! Da quando non ho più una moglie cuoca e con una fidanzata che non mangia carne, sono in astinenza da arrosti… mi sono ridotto a mangiare stinchi nelle catene franchising delle birrerie tedesche…

  2. Dormi, dormi! Mia sorella lo dice sempre che i momenti migliori del suo essere mamma è stato dormire durante la gravidanza!

Aiutami a tornare una pesona normale: commentami!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: